Per poter visualizzare il video devi iscriverti o fare accesso alla piattaforma

Interruttori molecolari per nanoscopia fluorescente

L’introduzione di sonde molecolari fluorescenti in campioni biologici permette la visualizzazione degli stessi con microscopi ottici. La diffrazione della luce, però, limita la risoluzione spaziale di tali strumenti e impedisce lo studio di fenomeni a livello molecolare. Questo problema può essere risolto con l’uso di sonde molecolari intermittenti, che consentono la separazione temporale della fluorescenza di singole molecole. Questo programma di ricerca è incentrato sulla sintesi di tali sistemi molecolari e lo studio delle loro proprietà.

Relatore: Francisco M. Raymo Laboratory for Molecular Photonics, Department of Chemistry, Università di Miami, USA

Introduce: Silvia Giordani School of Chemistry/CRANN Nanoscience Institute, Trinity College, Dublino, Irlanda
TAGS
  • sonde fluorescenti
  • sonde molecolari
  • microscopio ottico
  • sonde molecolari intermittenti
  • fluorescenza
  • diffrazione
  • risoluzione su nanoscala
  • immagini in fluorescenza
  • microscopi a fluorescenza
  • fluoroforo
  • laser
  • spegnere la fluorescenza
  • switch off fluorescence
  • photochrome dye
  • sonde fotocromatiche
  • bodipy
  • lunghezza d’onda di eccitazione
  • photoisomeration
  • localizzazione
  • fotoni
  • quantum dots
AGGIUNGI MAGGIORI INFORMAZIONI ALLA SCHEDA
AGGIUNTA PAROLE CHIAVE

ASSOCIAZIONE BERGAMOSCIENZA C/O BERGAMOSCIENCECENTER
SEDE SOCIALE: VIALE PAPA GIOVANNI XXIII, 57 - 24121 BERGAMO - C.F. 95150570166