Per poter visualizzare il video devi iscriverti o fare accesso alla piattaforma

La più grande estinzione di massa di tutti i tempi

Alla fine del periodo Permiano, il 90% delle specie fu annientato. Questa fu la più grande estinzione di massa di sempre, e la sua causa è stata un mistero. Numerose ipotesi sono state presentate, tra cui l'impatto di un asteroide, ma c'è consenso ora su una massiccia eruzione vulcanica in Siberia. Gli agenti mortali immediati furono connessi a un riscaldamento globale sostanziale: piogge acide, temperatura aumentata, aridità nei continenti e anossia oceanica. Le ricerche svolte da Benton in Russia hanno permesso di unire i primi passi del modello di estinzione, quando i continenti furono denudati delle piante e l'erosione aumentò enormemente. I sedimenti trasportati negli oceani si combinarono con il riscaldamento per generare paludi e anossia. La ripresa della vita dopo questa crisi ebbe luogo in un lungo tempo, forse dieci milioni di anni. Normalmente, la vita può riprendere velocemente ma così tante specie erano state perse che interi habitat chiave risultarono distrutti, barriere coralline e foreste incluse.

Interviene: Michael Benton University of Bristol
Introduce: Telmo Pievani Università degli Studi di Padova, Comitato Scientifico Associazione BergamoScienza
TAGS
  • Periodo Permiano
  • estinzione
  • estinzione di massa
  • riscaldamento globale
  • eruzione vulcaniche e estinzione
  • distruzione habitat
AGGIUNGI MAGGIORI INFORMAZIONI ALLA SCHEDA
AGGIUNTA PAROLE CHIAVE

ASSOCIAZIONE BERGAMOSCIENZA C/O BERGAMOSCIENCECENTER
SEDE SOCIALE: VIALE PAPA GIOVANNI XXIII, 57 - 24121 BERGAMO - C.F. 95150570166