Per poter visualizzare il video devi iscriverti o fare accesso alla piattaforma

Tutti i volti di Marte

La prima missione che ottenne delle immagini della superficie di Marte fu Mariner 4, che nel 1965 inviò a terra 22 immagini di quello che sembrava un mondo roccioso e noioso, con una superficie simile a quella della luna. Lo shock fu grande. Marte, infatti, ha da sempre avuto un posto di privilegio nell’immaginario collettivo: canali, vegetazione, città più evolute delle nostre, addirittura paura d’invasioni del nostro pianeta, si sono sempre ricollegati a Marte. Missione dopo missione, Marte ci mostra un volto sempre differente. Da “sasso” insulso a pianeta geologicamente e climatologicamente attivo, da pianeta arido eroso da venti furibondi a pianeta umido che ha ospitato nel suo passato, forse non troppo remoto, un sistema idrico e fluviale altamente strutturato. Marte non ha ancora finito di stupirci: MSL, recentissimamente atterrato sulla sua superficie, vuole farci comprendere l’evoluzione climatica del pianeta. Un pianeta che forse un tempo si è mostrato ospitale e capace di far sviluppare elementari forme biologiche.

Intervengono: Marcello Coradini ESA European Space Agency, Pasadena, California, USA, Comitato Scientifico BergamoScienza; Enrico Flamini ASI Agenzia Spaziale Italiana, Roma
Introduce: Ilaria Zilioli ESA European Space Agency, Parigi, Francia
TAGS
  • Spazio
  • pianeti
  • Marte
  • Pianeta rosso
  • superficie di Marte
  • Mariner 4
  • missione spaziale
  • sistema idrico di marte
  • sistema fluviale di marte
  • MSL
  • evoluzione climatica di marte
  • clima
  • forme biologiche elementari
AGGIUNGI MAGGIORI INFORMAZIONI ALLA SCHEDA
AGGIUNTA PAROLE CHIAVE

ASSOCIAZIONE BERGAMOSCIENZA C/O BERGAMOSCIENCECENTER
SEDE SOCIALE: VIALE PAPA GIOVANNI XXIII, 57 - 24121 BERGAMO - C.F. 95150570166