Per poter visualizzare il video devi iscriverti o fare accesso alla piattaforma

Il Trapianto di organi per guarire tante malattie: se non ci sono abbastanza donatori la soluzione potrà venire da organi animali?

Il problema principale nei trapianti è il rigetto da parte del sistema immunitario: se l’organo proviene da un’altra specie, il corpo non lo riconosce e lo rifiuta. Oggi è possibile “costruire” geneticamente gli animali in laboratorio per ovviare a questo problema. Quando si parla di xenotrapianto ci si chiede subito se può avere successo; la risposta è, per i più, positiva. Sorge quindi un’ulteriore domanda: quanto costa? Prima di essere trapiantato in un corpo umano, l’organo animale deve essere “testato” su un primate e quest’operazione è molto costosa. Alcuni ribattono, inoltre, che tale metodica non rispetta i diritti degli animali. Se la nostra società ammette gli animali come fonte di cibo, potrebbe considerarli anche una potenziale risorsa per salvare vite umane?

Relatori: Jeffrey Platt Biomedical Sciences Research, Università del Michigan, U.S.A.; Maria Luisa Lavitrano Università degli Studi di Milano-Bicocca; Cesare Galli Università degli Studi di Bologna
Moderatore: Giuseppe Remuzzi Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri
TAGS
  • organi
  • trapianto
  • rigetto
  • sistema immunitario
  • xenotrapianto
  • sostituzione di organi
  • liste di attesa
  • etica
  • animali
  • animali come fonte di organi
  • donazione d’organo
  • maiale
  • suini
  • assenza patogeni
  • anticorpi
  • reazione immunologica
  • modificazione genetica
  • ingegneria genetica
  • animali geneticamente modificati
  • spermatozoi
  • antigeni di superficie
  • sperimentazione animale
AGGIUNGI MAGGIORI INFORMAZIONI ALLA SCHEDA
AGGIUNTA PAROLE CHIAVE

ASSOCIAZIONE BERGAMOSCIENZA C/O BERGAMOSCIENCECENTER
SEDE SOCIALE: VIALE PAPA GIOVANNI XXIII, 57 - 24121 BERGAMO - C.F. 95150570166