Per poter visualizzare il video devi iscriverti o fare accesso alla piattaforma

Scienza e arte: “Plato’s Cave and the Light Inside”

L’opera di James Turrell si basa sull’impiego della luce e dell’ombra in cui l’uomo può annullare i propri limiti fisiologici ed esplorare la propria dimensione interiore. Escludendo qualunque velleità descrittiva dalla sua opera, Turrell impiega luce e ombra, percezione e spazio, entità la cui manipolazione genera un’arte che è liberata dalla presenza ingombrante degli oggetti. Essa non attiene a ciò che è di fronte, quanto a ciò che è dietro i nostri occhi - alle precondizioni del vedere e ai limiti della percezione. Come afferma lo stesso Turrell: Quello che mi interessa è la possibilità di costruire lo spazio con la luce ancor più che con qualsiasi altro materiale, mi interessa il modo con cui lo spazio si forma a seconda di dove cada la luce e come questo suo costruirsi sia in relazione con noi.

Relatore: James Turrell artista minimalista, Los Angeles, USA Introduce: Agostino De Rosa Università di Venezia
TAGS
  • PERCEZIONE
  • SPAZIO
  • LUCI OMBRE
  • RELAZIONE UOMO-LUCE
  • ARTE- TECNOLOGIA
  • CAMPO PERCETTIVO TOTALE
  • MARE RADIANTE LUCE
  • INSTALLAZIONI
AGGIUNGI MAGGIORI INFORMAZIONI ALLA SCHEDA
AGGIUNTA PAROLE CHIAVE

ASSOCIAZIONE BERGAMOSCIENZA C/O BERGAMOSCIENCECENTER
SEDE SOCIALE: VIALE PAPA GIOVANNI XXIII, 57 - 24121 BERGAMO - C.F. 95150570166