Per poter visualizzare il video devi iscriverti o fare accesso alla piattaforma

Neurofilosofia: dai primi passi alle prospettive future

Patricia Churchland è considerata tra i principali fondatori di quella branca delle neuroscienze definita con il termine di ‘neurofilosofia’. Secondo lei per capire la mente dobbiamo comprendere il funzionamento del cervello. Dal 1986 in poi la Churchland tenta di delineare un percorso di ricerca che sia in grado di unire ambiti conoscitivi tradizionalmente separati facendo leva sulle nuove tecniche d’indagine dedicate allo studio del cervello. Possono le conoscenze biologiche rivelarsi ininfluenti rispetto alla costruzione di una teoria delle proprietà mentali? Può una scienza della coscienza affermarsi indipendentemente dagli sviluppi delle neuroscienze cognitive?

Relatore: Patricia Smith Churchland University of California, San Diego, U.S.A.

Introduce: Michele di Francesco Università Vita Salute San Raffaele, Milano
TAGS
  • neuroscienze
  • neurofilosofia
  • filosofia
  • mente
  • scienza della mente
  • processi mentali
  • mente - cervello
  • funzionamento del cervello
  • studio del cervello
  • ambiti conoscitivi
  • conoscenze biologiche
  • teoria delle proprietà mentali
  • scienza della coscienza
  • coscienza
  • neuroscienze cognitive
  • nuove tecnologie mediche
  • comportamento morale
  • comportamento sociale
  • cultura
  • valori dell'uomo
AGGIUNGI MAGGIORI INFORMAZIONI ALLA SCHEDA
AGGIUNTA PAROLE CHIAVE

ASSOCIAZIONE BERGAMOSCIENZA C/O BERGAMOSCIENCECENTER
SEDE SOCIALE: VIALE PAPA GIOVANNI XXIII, 57 - 24121 BERGAMO - C.F. 95150570166