Per poter visualizzare il video devi iscriverti o fare accesso alla piattaforma

La democrazia dei creduloni

Perché le teorie di complotto sono capaci di conquistare così facilmente il nostro immaginario collettivo? Come possono dei fatti inventati arrivare a diffondersi nella sfera pubblica, dominare il dibattito pubblico e distorcere le decisioni politiche del mondo in cui viviamo? Con la libera circolazione d'informazioni e l'aumento generalizzato del livello di studio, le società democratiche non avrebbero dovuto tendere verso la saggezza collettiva?

Interviene: Gerald Bronner, Professore di Sociologia all’Università di Parigi Diderot, Membro dell’Accademia delle Tecnologie all’Istituto Universitario di Francia, Autore

Modera: Daniel André Chavaneau Henry, Consulente in Economia e Giornalista Valeurs Actuelles

Introduce: Renato Angelo Ricci, Comitato Scientifico Associazione BergamoScienza
TAGS
  • teorie di complotto
  • bufale
  • dibattito pubblico
  • immaginario collettivo
  • libera circolazione di informazioni
  • saggezza collettiva
AGGIUNGI MAGGIORI INFORMAZIONI ALLA SCHEDA
AGGIUNTA PAROLE CHIAVE

ASSOCIAZIONE BERGAMOSCIENZA C/O BERGAMOSCIENCECENTER
SEDE SOCIALE: VIALE PAPA GIOVANNI XXIII, 57 - 24121 BERGAMO - C.F. 95150570166